«affascinante disturbante: Collezione d'oltremare

È poco noto il fatto che la collezione del Museo retico comprende diverse centinaia di oggetti etnografici provenienti da paesi lontani. Il Museo ha ricevuto questi oggetti tra la fine del XIX e l'inizio del XX secolo, ma fino a poco tempo fa sono rimasti come dimenticati nel magazzino. La collezione esotica intendeva rappresentare le culture del mondo e contribuire all'istruzione generale della popolazione. Tuttavia finora sono stati esposti pubblicamente solo singoli oggetti e le conoscenze in merito erano limitate alle poche annotazioni conservate.

A seguito della ricerca sulla provenienza in atto nei musei negli ultimi anni, l'interesse nei confronti dei fondi etnografici si è ridestato anche nel Museo retico. Lo sconosciuto e l'ignoto affascinano, ma sollevano anche numerose domande: da chi sono stati raccolti gli oggetti? Quale ruolo avevano nelle colonie europee?
In che modo sono entrati in possesso degli oggetti e in che modo questi ultimi sono poi giunti nel museo? In che modo gestiamo oggi i beni culturali sconosciuti? La mostra presenta la collezione etnografica del Museo retico e primi risultati della sua elaborazione critica. Numerose domande rimangono senza risposta.